8 marzo: la festa più triste dell’anno.
Se vi azzardate a regalarmi la mimosa ve la tiro in testa! Prima di tutto perchè come fiore non mi piace per nulla, secondo perchè, se volete regalarmi un fiore, fatelo in un giorno in cui non me lo aspetto.

Tralasciando l’aspetto più frivolo della questione, veniamo a noi. La festa rapprensenta la giornata internazionale della donna, e fin qui niente di male anzi grazie al cielo che un giorno all’anno il nostro impegno come donne/ cittadine/ lavoratrici/ mogli/ fidanzate/ mamme/ nuore… è riconosciuto. E’ il modo con cui alcuni gruppi di donne decidono di trascorrerla che mi irrita, lasciano la loro dolce metà a casa e via con le amiche ad assistere a spogliarelli o serate a tema addio al nubilato versione hot.

Ma sinceramente.. ce n’è davvero bisogno? Non è più carino trascorrere la serata con il vostro lui, che vi sopporta tutti i giorni, o con le amiche più care a vedere un film (non vietato ai minori) o cenare insieme? Sarò vecchio stampo, ma io preferisco di gran lunga un programma del genere e non per questo mi sento meno Wonder Woman.

Share if you like! :)
Pinterest Twitter Facebook Posterous Email