La domenica sera è un rito ormai, arrivo alla fine del weekend più stanca di quando l’ho cominciato venerdì sera. Incredibile no? No in realtà. Mi sparo gli eventi più disparati, macinando chilometri e scatti sulla macchina fotografica. Sempre in movimento come se avessi un bonus delle mille miglia anche per i minuti trascorsi fuori casa.

Innegabile che questo mi piace – un sacco. Adoro quando giovedì ho già un piano dettagliato del weekend. Di quello che diventeranno quei due giorni uno vicino all’altro. Ma che fatica, che ricorse. Treni, macchina, parcheggio, pioggia. Doppio trolley o meglio, uno che sia versatile, sia per l’evento abbottonato sia per quello iper casual, che a volte non sai nemmeno cosa aspettarti da certi inviti.
E poi il meteo che si mette a fare le bizze.
Perfettamente in linea con la legge di Murphy, quando mi copro spunta il sole, quando sono vestita di fresca ed elegante seta piove a diluvio o si mette su un vento che in 2 secondi sei quasi sollevata da terra. E quindi indecisa su pantalone o gonna porti entrambi e la valigia inizia a lievitare.

Vuoi sapere il momento esatto in cui la valigia è finita? Ovviamente è quello in cui si chiude a mala pena.

E parti, consapevole che ti mancherà qualcosa. Che appena il treno si muoverà lasciandosi alle spalle Milano ti verrà in mente quella cosa fondamentale che dovevi portare con te ma che – ahimè – è rimasta immacolata e profumata su comodino.

Il weekend, una volta preso il via, scorre rapido, ed i continui cambi d’abito intervallati alle docce ti permettono di fare piccoli reset fra un evento e l’altro. Poi si torna, come in tutte le favole, fattasi una certa la principessa torna alla sua dimora. E svuota la valigia che, anche questa volta, è stata la compagna fedele di due giornate fuori dalla norma e regola.

E mentre ti abbandoni sul divano con una birra fresca e le patatine, senti in sottofondo il rumore magico di chi invece inizia a lavorare. Santa invenzione, la lavatrice.

Share if you like! :)
Pinterest Twitter Facebook Posterous Email