Quella costante percezione di perdermi i pezzi per strada
Di aver dimenticato di sfamare Margot, aver tolto le chiavi nella toppa, acceso la lavatrice, rimboccato le coperte
Quella sensazione di frustrazione delle cose lasciate in sospeso, del pc spento prima di terminare il lavoro

Biglietti comprati per una nuova destinazione, so quando parto e quando ritorno ma non con chi vado e cosa farò la
A volte mi prende la fantasia , di una casa di pescatori restaurata e di una coppia felice più qualcun altro, delle persiane blu e dei mobili di legno dipinti di bianco

Possibile che sia sempre indietro rispetto ai miei sogni?
Possibile che a volte si vuole così bene che ci si allontana per non fare male?
Possibile che mentre la realizzazione personale e lavorativa tocca i massimi splendori io non pensi ad altro che a cambiare le mie priorità?

Si. Può essere. Sono io, quella che rincorre la mia testa che va troppo veloce rispetto alle mani, anche ora. Che piango mentre scrivo e mi sento ferma

Share if you like! :)
Pinterest Twitter Facebook Posterous Email