Papere colorate.

Tutte uguali, e tutte vuote al loro interno Che peccato avere incontrato tante ragazze così, tanto appariscenti quanto cave al loro interno. Rimbombanti parole non loro, estrapolate da discorsi ben più articolati, inserite in contesti come i cavoli a merenda.
Ti vien da pensare che forse c’è qualcosa che non va, che ci siamo perse, forse a causa dell’evoluzione, quella dote di ragionamento insita nelle nostre nonne. E trovare amiche di un certo livello, che ti stiano dietro con ragionamenti e consigli si fa una ricerca ardua.

Poche ma buone, meglio delle oche

Share if you like! :)
Pinterest Twitter Facebook Posterous Email