Ma chi sei tu che con tanta arroganza e sicurezza comparì a metà delle mie notti e mi dai il tormento?
Un cavaliere, un amore, le preoccupazione di ciascun giorno che si affannano nella perpetua rincorsa di esito

Mi lasci esime di forze e volontà, portandomi all’alba sveglia come se il gallo avesse già cantato più e più volte
Ti permetti di prendere le mie ore del buio più belle e le tramuti nelle più desiderata solo ed esclusivamente per tuo volere

ti chiedo adesso di lasciarmi libera da te o di comparire e restare rendendo sole e luna un’unico tempo

Share if you like! :)
Pinterest Twitter Facebook Posterous Email