Io non posso credere che un uomo di valori si faccia prendere dalla prima sciacquetta che gli passa sotto gli occhi, o forse sotto le mani.
Sono sempre stata una ragazza molto attenta in egual misura a forma e sostanza, non sono una snobbetta puritana ma nemmeno una facile che si concede in discoteca al primo venuto. Le mie amiche mi rispecchiano molto e nonostante questo approccio parco e parsimonioso, siamo sempre state fidanzate, felici e corteggiate.

Poi ti capita una foto sotto gli occhi, una di quelle che avresti preferito risparmiare ai tuoi occhi. Non per una questione di orgoglio, ma di tatto. Vedi una persona a cui hai voluto bene avvinghiato a un’altra. Ma non una qualunque, una con “tutto di fuori” come avrebbe detto mia nonna, una gonna che sembrava un foulard copri girovita e tutto il corredo perfetto per mettere in un cassetto l’immaginazione, resa inutile da un abbigliamento poco consono a un dopo cena. Ma passiamo oltre al cliché che vede la donna provocante immediatamente una poco di buono. Lasciamo stare il trucco pesante e poco adatto ad un’occasione di quel tipo. Lasciamo stare le ciglia finte che si vedono lontano un miglio. Sorvoliamo, perché siamo persone che guardano la sostanza. Leggiamo sotto la foto lei che scrive “Ti ho taggato così ti ricordi di me, rivediamoci quando vuoi!”
Della serie, sono qui, sono una merce che non solo si svende ma è proprio in comodato d’uso gratuito, e se vuoi fare un giro non hai che da dirmelo.

Io questo buttarsi via lo odio.
Ancora di più quando ferisce la mia amica quella che è sempre stata amata ed apprezzata da questo ragazzo per essere fine nei modi come nello sguardo. Odio questa leggerezza con la quale si propone proprio sotto gli occhi di chi invece ancora non riesce a dormire pensando di aver perso l’amore della sua vita. Ma il punto, razionalmente, non è certo lei che si propone.
Ma lui, che nella foto la avvinghia, sudato ed ingrifato.
Si può dire ingrifato?

Ecco, gli ormoni. Quell’aspetto della vita che fa far cose assurde alle persone. E mentre la mia amica piange biascicando che lui – con lei – non era così, che è cambiato, che non riesce a riconoscerlo, io penso fra me e me.
E penso che se un uomo dimostra di non aver intelligenza, modi, rispetto e buonsenso, significa semplicemente che non ha mai posseduto nessuno di questi aspetti, ma che ha semplicemente finto facessero parte di lui.

Signor lui: se richiami la mia amica dopo questa palese dimostrazione di volo verso altro nido, ti passo sopra con la mia audina gomma-da-neve-munita. Come si suol dire uomo avvisato..

Share if you like! :)
Pinterest Twitter Facebook Posterous Email