Alzi la mano chi vorrebbe arrivare a casa e trovare tutto fatto, tutto pronto. Chi vorrebbe vivere da solo ma avere i vantaggi (a gratis ovviamente) di quando stava in famiglia.

La carne è debole, se poi uno è pigro è anche peggio.

Questa riflessione nasce da uno scambio di opinioni sul proprio compagno. Una si lamenta perchè in casa deve fare tutto lei, l’altra che invece si ritiene fortunata “il mio cucina e mette in ordine dopo aver cucinato, basta quello”
Ma veramente ci siamo ridotte ad accontentarci?
Davvero esiste ancora in casa questa divisione sui compiti?

La capivo 50 anni fa quando mia mamma era giovane e portava avanti la casa e la famiglia, beh senza lavorare ovviamente. Adesso noi, che siamo giovani donne ora, non possiamo più scegliere. Noi dobbiamo portare avanti tutto e se un giorno decidi di diventare mamma non per questo smetti di lavorare. Puoi scegliere di sommare le cose ma non di dedicarti ad una cosa ed escludere parzialmente o totalmente l’altra.

Questo post non vuole essere sessista o polemico. E’ semplicemente come se tirassi le fila virtuali di molti discorsi sentiti qua e la e non dalla televisione, ma bensì da un mondo molto più vicino a me, molto più concreto.
L’uomo adesso ha vicino a sè una persona che non può badare a casa e famiglia h24 come poteva succedere anni fa, adesso ha vicino una donna che lavora, manda avanti la casa, va a far la spesa, paga le bollette, tira su i figli, tutto contemporaneamente. E mentre fa tutto questo vorrebbe anche prendersi una pausa, mettersi lo smalto una volta a settimana e sistemarsi i capelli con un po’ di pace, magari leggersi quel libro che ha ricevuto a Natale e tenere un diario on line dove raccontare i suoi pensieri. Ma come può fare tutto questo se nessuno la aiuta?

Io vorrei poter fare tutto nella mia vita: portare avanti quello che mi piace, quello che devo fare e quello che il mio futuro vorrà farmi incontrare sulla strada e penso che il mio compagno di vita non potrà fare quello che arriva a casa e si stappa una bottiglia di vino e si siede sul divano mentre finisco di preparare la cena. Il mio compagno dovrà aiutarmi, dividersi pro&contro del non vivere più con la mamma, dovrà andare a fare la spesa e buttare la spazzatura e se io ho mal di schiena passerà anche l’aspirapolvere
Nessun uomo è mai stramazzato a terra infilando i panni nella lavatrice e stendendoli a fine centrifuga, giuro!

C’è chi a questo mi ha risposto storcendo il naso: “Ma se non è in grado di dividere i colorati dai bianchi”. Allora ragazze, se questo è il problema fate due ceste per la roba sporca in maniera che non possa sbagliare e poi io, per il daltonismo, non ho rimedio!

Share if you like! :)
Pinterest Twitter Facebook Posterous Email