Ho parlato ad un amico di un evento.

Uno di quegli eventi dove un uomo non riusciresti a trascinarlo nemmeno promettendogli mare&monti. Uno di quegli eventi dove le parole d’ordine sono: femminilità, frivolezza e bellezza. Uno di quegli eventi che a noi donne piacciono, tanto, tantissimo.

Gliene ho parlato senza volergliene parlare davvero. E’ uscito un discorso così, come se il flusso dei pensieri uscisse dalla bocca senza nemmeno passare da un filtro. Come se non ci fosse nulla di più semplice che parlarne, con lui. Non so nemmeno poi perchè a lui. Alla fine lui ha ascoltato, incuriosito da questo mondo rosa e merletti di cui gli stavo aprendo una porticina. Ascoltava perchè sa che ogni donna ha dentro di sè uno di questi lati, magari in bella vista sotto chili di mascara o sotto occhiali neri e grandi da nerd, ma ciascuna di noi possiede questo angolo rosa e profumato dentro il proprio cervello. Ed è sempre quell’angolo della nostra mente che ci fa rimbambire letteralmente davanti ad un bimbo piccolo, davanti a un messaggio desiderato, davanti ad una vetrina che espone il saldo al 50% sulle nostre scarpe preferite. Bene, lui ascoltava ed io parlavo. Lui imparava ed io spiattellavo alcune scene imbarazzanti, tipo il colore per capelli, le unghie scheggiate, i pantaloni troppo aderenti. E lui rideva.

Se la rideva della semplice frivolezza femminile. Quella che siamo in grado di snocciolare nel momento più inopportuno, quella che salta agli occhi del nostro interlocutore proprio mentre cerchiamo di rendere noi stesse quanto più professionali e distaccate possibili. Quella che traspare nel bracciale cifrato che abbiamo al polso. Quella che un uomo attento ci legge negli occhi, insieme all’imbarazzo che proviamo quando lui si avvicina e ne sentiamo il profumo.
Lui rideva, e io con lui, a pensare a quanto siamo sciocche a volte nella nostra femminilità, nelle ore trascorse davanti all’armadio per scegliere quella camicia di seta che speriamo gli rimanga impressa, non consapevoli del fatto che lui di noi si ricorderà lo sguardo ed il modo di muovere le mani sulla tavola, non di sicuro degli abiti. Vederci da fuori è incantevole a volte, vediamo una persona diversa, spavalda o timida a seconda dell’occasione, della persona che abbiamo di fronte.

E anche se vi sembra che lei non abbia dato attenzione al pantalone, sta sicuro che ne avrà indossati almeno 5 prima di uscire di casa con quello addosso. Perchè? Perchè doveva incontrare voi, frivoli che non siete altro!

Share if you like! :)
Pinterest Twitter Facebook Posterous Email