Ma chi te lo dice a te che “bontà” si può associare solo ai cibi? chi te lo spiega in fondo che anche le persone possono essere buone?

no, non come il signore di ieri che è sceso dalla macchina urlandomi di tutto, lui non è buono per nulla e a Natale spero riceva solo carbone e un bagno nell’umiltà

dicevo buone, come le persone che ti aiutano, quelle che ti sorridono per strada, che mentre sei in una città che non conosci ti si avvicinano e ti aiutano a trovare l’orientamento. Quelle che sanno trasmettere il buon umore, quelle che trovano il momento giusto per mandarti un messaggio. Quelle che ti fanno trovare una cena davanti al portone e non ti chiedono nulla
Quelle che gli appuntamenti si prendono con i post-it, che se gli racconti una cosa la tengono per loro ma gioiscono con te.

Ho amici speciali, nuovi e vecchi. Pochi ma buoni, di quelli contati che però li senti sempre, e ti riempiono la giornata. Non ho amici famosi, con account twitter da mille mila follower, ho amici semplici, che hanno fatto scelte diverse nella loro vita e che magari nemmeno sanno che ho un blog. Magari leggono qui, o magari no, ma sanno che io ci sono per loro, sempre e comunque. E sono persone buone

Per avere persone buone intorno devi essere buono anche tu. E tu sei buono abbastanza?

Share if you like! :)
Pinterest Twitter Facebook Posterous Email